SI DIMETTE IL SINDACO DI PAVIA DEPAOLI

Facebooktwittermail

depaoli sindaco paviaIl Pd lo ha sfiduciato, preferendogli un altro candidato sindaco alle prossime elezioni del 26 Maggio (Ilaria Cristiani) e lui non ci ha pensato un attimo ed ha presentato le sue dimissioni. All’inizio della giunta di Lunedì 11 Marzo Massimo Depaoli ha fatto l’annuncio ufficiale ai colleghi dell’amministrazione comunale, i quali gli hanno chiesto di ripensarci. Si legge nella lettera già protocollata: “”Dal risultato della votazione tenutasi sabato nell’assemblea cittadina del Pd – ha scritto Depaoli – forza politica che compone la maggioranza della attuale amministrazione con 18 consiglieri su 20 e 5 assessori su 9, appare evidente la sfiducia verso la mia figura come amministratore della città”. Un atto di orgoglio ma che non sorprende più di tanto viste le prese di distanza del partito, nelle ultime settimane, dallo stesso sindaco dimissionario. Secondo la legge ora ha 20 giorni di tempo per revocarle, trascorsi i quali il presidente della repubblica nominerà un commissario straordinario, che guiderà l’amministrazione comunale fino a fine mandato, cioè fino alle elezioni che erano comunque previste per il 26 maggio. Lo sfidante alle ultime amministrative, il forzista Alessandro Cattaneo, ex sindaco della città, oggi canta vittoria sulla sua pagina social: “Si spegne la luce su una delle amministrazioni più deprimenti e negative che abbia mai visto Pavia. Per 5 anni, come promesso, abbiamo avuto un Sindaco di cartone che adesso con cinismo tipico della sinistra viene brutalmente scaricato e killerato! Attenzione pavesi: da questo momento la sinistra metterà in piedi il tentativo di presa di distanze totale da questi 5 anni di nulla e li sentirete dire “Depaoli… chi?”. Cambieranno nomi e facce, ma saranno sempre gli stessi responsabili del disastro di questi anni!”