PORDENONE E GUERCINO A PIACENZA: L’ARTE SI TOCCA CON MANO

Facebooktwittermail

Avete mai provato a visitare gli affreschi del Pordenone direttamente sulla cupola della Basilica di Santa Maria di Campagna a Piacenza? La Banca di Piacenza ha riaperto un antico camminamento che consente di raggiungere la cupola affrescata dal Pordenone. La Salita – restaurata secondo le indicazioni della Sovrintendenza – è stata dotata di un assito-piazzola (il camminamento è unico e va quindi utilizzato sia per la salita che per la discesa) dove i visitatori potranno sostare ricevendo informazioni, oltre che da appositi cartelloni informativi, dalle guide reclutate tra studenti e neo laureati. E poi c’è l’iniziativa “Guercino a Piacenza”: vuole celebrare uno dei cupola Pordenonemassimi artisti emiliani di tutti i tempi. Giovanni Francesco Barbieri, nato a Cento nel 1591, vissuto per gran parte della sua vita a Bologna, è secondo solo al Caravaggio per numero di mostre che gli sono state dedicate. A Piacenza il Guercino realizzò uno dei suoi massimi capolavori, affrescando tra il 1626 e il 1627 la cupola del Duomo. Un lavoro monumentale, di grande respiro, eppure poco ricordato. Ma noi consigliamo, prima del Duomo, di partire da Palazzo Farnese, sede dei musei civici piacentini, dove è allestita la mostra intitolata “Guercino tra sacro e profano”, curata da Daniele Benati e Antonella Gigli. In uno spazio ristretto, la Cappella Ducale del Palazzo, sono racchiuse una ventina di opere e lì si inizia a capire chi è Guercino, cosa ci ha lasciato, i tratti distintivi della sua produzione. Poi, con una veloce passeggiata in centro storico a Piacenza (davvero carino e caratteristico) si arriva alla monumentale opera in quel capolavoro romanico-gotico-barocco che è il Duomo, dove sarà possibile salire in quota attraverso stretti cunicoli, ripide scale, camminamenti interni ed esterni. Un percorso non per tutti, da sconsigliare a bambini ed anziani, ma affascinante nei suoi continui affacci all’esterno e all’interno.

E dal 7 Aprile c’è una opportunità unica per gli amanti dell’arte e non solo: biglietti scontati per salire a toccare da vicino sia gli affreschi del Pordenone (fino al 10 Giugno) che quelli del Guercino (fino al 7 Luglio). Informazioni più dettagliate su entrambe le manifestazioni si possono trovare sui relativi siti internet: www.salitaalpordenone.it e www.cattedralepiacenza.it