PONTE DELLA BECCA: DALLA REGIONE IMPEGNO CONCRETO

Facebooktwittermail

ponte_becca“Sul nuovo Ponte della Becca, Regione Lombardia ha messo in campo impegni concreti finanziando integralmente la redazione del documento di fattibilità per un costo di 800.000 euro, con relativa bozza di convenzione con Provincia di Pavia e Infrastrutture Lombarde Spa approvata in giunta un mese fa”, ha spiegato l’assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi, in merito all’interrogazione presentata dal consigliere Simone Verni.

“L’iter prevede che una volta completato il documento di fattibilità, il futuro ente gestore della strada su cui insisterà il ponte, ovvero Anas, si dovrà fare carico del completamento della progettazione. – ha aggiunto l’assessore Terzi -. L’opera è assolutamente prioritaria e come Regione agiremo su Anas affinchè garantisca tempi certi e ragionevolmente rapidi per la realizzazione. La SP ex SS Bronese è strada ad oggi della Provincia di Pavia e diventerà di competenza statale, passando ad Anas, come stabilito dagli accordi del dicembre 2017: il passaggio ad Anas sarebbe avvenuto anche in caso di costituzione della società Lombardia Mobilità. Il cronoprogramma prevede che il documento di fattibilità venga ultimato a novembre 2019. Ci spieghi il consigliere Verni come sia possibile realizzare un’opera da decine di milioni di euro nel giro di un anno, dato che quest’ultimo in Commissione ha fornito un’ipotesi sulle tempistiche non attendibile. Mi preme poi ricordare che come Regione abbiamo stanziato oltre 11 milioni di euro per le opere di riqualificazione dell’attuale Ponte della Becca”.