PAVIA SOLIDALE, TROVATI 160 DONATORI ADMO

Facebooktwittermail

IMG-20181107-WA0064Due giornate evento organizzate in poco tempo per salvare il piccolo Alessandro Maria Montresor, quelle che il gruppo ADMO di Pavia, da poco nato, ha organizzato egreggiamente tra il 3 e 4 novembre in Piazza della Vittoria.

Una giusta causa quella del piccolo Alessandro, gravemente malato e con poche settimane di vita appese ad un filo, che dopo gli appelli disperati dei genitori è divenuto un caso mediatico capace di smuovere mezzo mondo, dimostrando un’inaspettata solidatirietà da parte degli italiani che da settimane si presentano numerosi nelle piazze di tutta Italia per tipizzarsi e diventare possibili donatori di midollo osseo. Una buona causa che ovviamente riguarda anche tutti i malati in attesa di trapianto, diventando donatori non solo viene data una speranza in più di vita al piccolo Ale ma anche a migliaia di bambini e adulti malati di leucemia e altre gravi patologie.

Difatti, 1 sola persona su 100.000 è compatibile, motivo che rende ancora più difficile trovare possibili donatori compatibili. Per tipizzarsi basta contattare la sede ADMO più vicina e chiedere informazioni, i prossimi eventi nelle piazze per ora sono previsti a Milano, Firenze e Napoli. Pavia è stata capace di raccoglierne 160, dei quali 130 possibili donatori effettivi, numero molto importante per la nuova sede Pavese, più motivata che mai.

La sede ventennale di Voghera è stata anch’essa tempestata di chiamate e ad oggi sono 10 i donatori Vogheresi che si aggiungono ai 160 raccolti nello scorso weekend. Un successo inaspettato!

Alessandro Paola

.IMG-20181107-WA0072 IMG-20181107-WA0073 IMG-20181107-WA0074 IMG-20181107-WA0077