NEVE, DISAGI, STRADE GHIACCIATE E IL SALE?

Facebooktwittermail

strade innevatePuntuale, preannunciata, è arrivata la neve non solo in collina ma anche in pianura in tutta la Pianura Padana. Un bello spettacolo, senza dubbio, per i bambini e per chi ama i quadretti invernali. Un po’ meno per chi è costretto per lavoro a viaggiare. E si ritrova al mattino con strade ghiacciate, innevate, senza neppure un po’ di sale sparso qua e là per evitare di finire fuori strada. E’ il risultato delle casse svuotate nelle nostre Province, che sono formalmente ancora operative ma senza più fondi da mettere a disposizione per uomini, mezzi e servizi al cittadino, che giustamente si sente preso in giro per il fatto di pagare regolarmente i servizi allo Stato e agli Enti Locali attraverso le tasse e poi viene puntualmente ignorato di fronte anche a semplici perturbazioni, tra l’altro preventivamente preannnunciate con le allerte della Protezione Civile e dei vari servizi meteo. E così bisogna ancora una volta mettere in campo l’arte di sapersi arrangiare, mentre i politici ormai pensano solo al voto di Domenica 4 Marzo sia per le Regionali che per eleggere il nuovo Parlamento e la nuova maggioranza di governo. Ecco, quei cittadini oggi scrivono arrabbiati (per usare un eufemismo) alle redazioni di giornali, radio, televisioni, siti web per manifestare tutto il loro malcontento di fronte a questi nuovi disservizi dovuti all’emergenza maltempo. Chi doveva recarsi in mattinata da Voghera a Pavia, per esempio, ha dovuto vivere una odissea lungo il Ponte del Po a Bressana per un maxiingorgo causato da un tir finito per traverso a causa del poco sale sparso lungo la strada. Per non parlare poi dei treni soppressi o congelati con Trenord, perché quello è proprio un pianeta a parte su cui bisognerebbe dedicare un intero dossier (per alcune ore è sparito anche il sito). Intanto Venerdì a Voghera e in molti comuni dell’Oltrepo le scuole rimarranno chiuse. Di tutto questo i cittadini si ricordino andando al voto Domenica 4 Marzo. Magari andando al seggio con un paio di Moon Boot o scarponi da sci.