INAUGURATA LA 636 FIERA DELLA SENSIA DI VOGHERA

Facebooktwittermail

Con la banda Città di Voghera diretta da Franco Garbarini e l’esecuzione dell’inno nazionale da parte di Valentina Ravaglia (voce), Federico Lisandria (chitarra) e il coro Arcobaleno di Nadia Cometto si è aperta ufficialmente la 636esima Fiera dell’Ascensione di Voghera. Soddisfatti, al taglio del nastro, il sindaco Carlo Barbieri e l’assessore al commercio Marina Azzaretti, che ha curato la regia dell’inaugurazione, con Giorgio Macellari. E’ la Fiera più antica di Lombardia, quest’anno curata per la prima volta non più direttamente dal Comune ma da una società esterna (Fiere In) e rimarrà allestita fino al 13 maggio, nell’area dell’ex Caserma di Cavalleria e dintorni di Voghera con le sue mille attrattive, tra aree espositive e street food, bancarelle e spettacoli, cultura, storiche cerimonie religiose, luna park.

 Le parole chiave di questa edizione della svolta sono solidarietà e ruralità. La prima entra con forza tra i padiglioni degli oltre 2500 m2 di area fieristica nel cortile nord della ex Caserma di Cavalleria. Spazio, infatti, ad associazioni ed ONLUS locali, come la Croce Rossa di Voghera, presente con l’ambulatorio mobile e un’area per le dimostrazioni. E poi un ampio stand dedicato alla fondazione Telethon e alla sua fondamentale battaglia per finanziare la ricerca sulle malattie rare. Tra gli espositori, poi, i salumi di Norcia per promuovere la ricostruzione in centro Italia.
Ruralità, invece, è il fil rouge che lega i principali aspetti della Fiera, dal campo alla tavola, passando per la cultura. L’Area Fermi, sede storica della fiera agricola, riprende la sua tradizionale veste con trattori e macchinari agricoli, aggiungendo però numerose novità: un camion spettacoli autonomo con intrattenimento per i più piccoli, truccabimbi e musica country, street food da ogni angolo del mondo e artigianato. Ancora più spazio all’aspetto agroalimentare nella ex Caserma, dove sarà possibile riscoprire gli autentici sapori dell’Oltrepò, dai salumi ai ravioli De.C.O., o imbarcarsi lungo un viaggio tra le regioni italiane e gli aromi latini di Spagna, Messico e Argentina. E ancora alimentazione con l’interessante convegno con showcooking del sabato mattina organizzato dalla Presidenza del Consiglio Comunale con l’Assessorato ai prodotti tipici, Coldiretti Pavia e il Consorzio di Tutela Vini dell’Oltrepò Pavese dal titolo “Pop al Top: assaggia l’Oltrepò con gli agrichef”.
Ritornando all’esposizione molte le nuove presenze, dalla più istituzionale Confindustria Pavia alle dolcezze a base di lampone declinato in mille maniere diverse, fino al prestigioso Birrificio di Legnano e il suo ampio palmares di premi nazionali.
Sul fronte degli spettacoli, la Sensia 2018 conferma un palinsesto ricco di scuole di danza, band locali e dj set, al quale aggiunge l’inedita presenza di Pino Colucci, artista della trasformazione capace di portare sul palco grandi personaggi come Renato Zero, Adriano Celentano e Vasco Rossi. L’Area Spettacoli darà spazio anche al lavoro e allo sport. Il primo è protagonista di un convegno organizzato dall’IS Calvi in collaborazione con ENI, il secondo mette le scarpe da running con “Corri alla Sensia” riproposta giovedì 10 alle 19.00 da Atletica Iriense e Assessorato allo Sport. Saranno premiate per i loro anniversari le storiche attività commerciali iriensi dall’Assessorato al Commercio venerdì 11 alle 17.00.
La cultura si mette in mostra con un’ampia serie di esposizioni: quelle al Castello Visconteo (“Itinerario dell’immagine nei labirinti della pittura di Gerico dal 1968 al 2018” e “Silenzi” a cura del Fotoclub ImmaginIria), “Voghera io la vedo così”mostra fotografica di Primula Edizioni in Emeroteca, “Collezionando… di tutto un po’” del Circolo filatelico numismatico vogherese in via Emilia 6, “Ritratti” con fotografie di Riccardo Nosvelli allo Spazio 53.
I musei cittadini, Museo storico Beccari e Museo di Scienze Naturali Orlandi, effettueranno aperture straordinarie e il secondo organizza anche laboratori didattici per i più piccoli e l’affascinante mostra “Mammut e altri giganti dell’era glaciale”.

Info: www.fieradellascensione.it