FANTASIE E VIRTUOSISMI PER CINQUE CLARINETTI

Facebooktwittermail

Applausi a Retorbido per il gruppo toscano “Solitaire Ensemble”

Un quintetto di fiati che strappa applausi ovunque, dalle Terme di Caracalla
ai grandi teatri all’aperto in Italia e all’estero: per la prima volta il
gruppo toscano “Solitaire Ensemble”, formato da Alessandro Petrucci
(clarinetto e clarinetto piccolo), Simone Salza (clarinetto e sax), Renato
Settembri (clarinetto), Alfredo Natili (corno di bassetto) e Roberto
Petrocchi (clarinetto basso) si è esibito anche nel bel parco che circonda
la residenza assistenziale Le Torri di Retorbido nell’ambito del Festival
Borghi&Valli. Un repertorio alternativo ai tradizionali programmi per
formazione di clarinetti, con l’utilizzo anche del clarinetto piccolo Mib,
il clarinetto basso e il corno di bassetto. Il programma era variegato,
passando da Mozart a Rossini, Verdi, Bizet, Piazzolla, Fancelli, Ellington.
Prima dell’inizio del concerto hanno portato il saluto di benvenuto la
responsabile della struttura, la dott.ssa Tiziana Prada, e il dott. Dino
Sforzini, direttore sanitario: “Per noi questo è il terzo anno consecutivo
di collaborazione con il Festival Borghi&Valli – hanno spiegato -. La nostra
è una struttura che ospita 60 persone, aperta al pubblico e al territorio,
c’è una particolare interazione con le scuole e con le associazioni che
arrivano a fare rappresentazioni teatrali e non solo. Abbiamo una attenzione
particolare all’assistenza alla persona e al rapporto con i familiari degli
ospiti, curiamo anche patologie complesse, come i malati di Alzheimer.
Abbiamo parecchi laboratori durante la settimana, oltre al servizio
animazione, le feste dei compleanni e tanti momenti per rendere attivi e
partecipi i nostri nonni”.