CROCE ROSSA DI VOGHERA E ASSOCIAZIONE “CHIARA” UNITE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

Facebooktwittermail

“Questo non è amore”: un chiaro messaggio quello lanciato nella serata di Lunedì 25 Novembre, in chiusura della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Una serata di confronto, aperto a diverse testimonianze, quella organizzata presso la Croce Rossa di Voghera, in collaborazione con la onlus C.H.I.A.R.A. presieduta da Cristina Boffelli, centro antiviolenza di Voghera e realtà che fa parte della Rete Interistituzionale Territoriale Antiviolenza di Pavia. Tante le testimonianze, sia da parte dei volontari di Croce Rossa, che durante i loro servizi di soccorso hanno purtroppo riscontrato tanti casi di violenze, specie tra le mura domestiche, sia da parte delle forze dell’ordine (presenti rappresentanti di Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza). Interessante è stato anche l’apporto dato dalla scrittrice Marina Carbone, che ha incentrato il suo discorso sulla figura della scultrice francese Camille Claudel. “Desidero ringraziare tutti gli intervenuti a questo importante momento di confronto con la città su un tema così delicato –ha dichiarato Ondina Torti, Presidente del Comitato C.R.I. -: abbiamo dipinto una panchina di rosso fuori dalla nostra sede andando però oltre il simbolo, perché qui c’è bisogno realmente dell’aiuto di tutti per sconfiggere i troppi episodi di violenza che si vanno moltiplicando in questa società. E noi purtroppo, con i nostri servizi, ci rendiamo conto ogni giorno di quanta urgenza ci sia per poter dare una mano a chi subisce, spesso in silenzio, spesso in famiglia, fino ad arrivare a conseguenze molto pesanti. C’è bisogno dell’aiuto di tutti, contro l’indifferenza anche del vicino di casa”.