BANDA CETRA D’ORO E “BENE, BRAVI, BIS” CON IL FESTIVAL BORGHI&VALLI

Facebooktwittermail

agosto 09_pietra de giorgi duo metro-fotiUna serata di “fuori programma”, ovvero di brani che solitamente il pubblico richiede durante i bis, prima del congedo dell’artista, al termine della sua serata. E’ l’idea originale venuta ai due pianisti Elvira Foti e Roberto Metro, un affiatato duo artistico molto apprezzato dalla critica, che può vantare centinaia di concerti in tutto il mondo. Il loro repertorio è fatto dunque di composizioni tratte dal repertorio tipico dei bis virtuosistici di fine concerto, tutti fuori programma per pianoforte a quattro mani. Ecco allora che Venerdì 9 Agosto, alle 21,30, nella Piazza Don Arpesella di Pietra de’ Giorgi, risuoneranno la Polka Tritsch-Tratsch e la Marcia di Radetzky di Strauss, la Danza Ungherese di Brahms, il Can Can di Offenbach, la Rapsodia Ungherese di Liszt, la Czardas di Monti, etc..

Roberto Metro ed Elvira Foti si sono diplomati al conservatorio Corelli di Messina, entrambi con l’eccezionale punteggio di 10/10, lode e menzione d’onore, rispettivamente sotto la guida di Sonja Pahor e di Roberto Bianco.

In seguito, si sono perfezionati singolarmente con Maria Tipo, Eliodoro Sollima e Michele Marvulli. Da oltre 15 anni formano un affiatato duo pianistico, molto apprezzato dalla critica, che ha tenuto centinaia di concerti in tutto il mondo.

Si sono esibiti negli Stati Uniti (suonando, fra l’altro, più volte alla Carnegie Hall di New York), in Australia, Giappone, Canada, Messico, Brasile, Argentina, Corea del Sud, Thailandia, Malesia, Singapore, Inghilterra, Germania, Austria, Francia, Spagna, Portogallo, Belgio, Lussemburgo, Svezia, Polonia, Romania, Bulgaria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Svizzera, Turchia, Cipro.

In qualità di solisti hanno collaborato con importanti orchestre sinfoniche europee, americane ed asiatiche, sotto la guida di illustri direttori di fama internazionale. Hanno registrato per emittenti radiotelevisive di vari paesi. Hanno inciso due cd, uno dedicato alle Rapsodie ungheresi di Liszt e l’altro – pubblicato dal Musikseminar di Monaco di Baviera – contenente Valzer, Polke e Marce della Famiglia Strauss, in una rara ed inedita trascrizione per pianoforte a quattro mani realizzata dallo stesso Roberto Metro.

Tale registrazione, che rappresenta una novità assoluta nel panorama discografico a livello mondiale, è stata premiata dall’Università di Santa Fe (Usa), con un “International award in performing arts – music”. Recentemente il prestigioso Yong Siew Toh Conservatory of Music di Singapore li ha invitati a tenere due master classes, dedicate alla musica per duo pianistico.

 

Ingresso ad offerta, in caso di maltempo il concerto, organizzato in collaborazione con l’amministrazione comunale di Pietra de Giorgi, si terrà presso il Cantinone Medievale.

Il concerto della banda “Cetra d’Oro” di Casteggio, inserito nel Festival Borghi&Valli, apre invece i festeggiamenti in occasione della Festa patronale di Santa Maria Assunta a Lungavilla. L’appuntamento è per Sabato 10 Agosto a partire dalle ore 21 presso l’Auditorium Casa del Giovane (ingresso ad offerta). Il complesso bandistico ha origini lontane, essendo stato fondato nel 1881 su iniziativa dell’allora «Società di Mutuo Soccorso degli Operai e Coltivatori di Casteggio». Oggi il gruppo, diretto dal maestro Paolo Nascimbene, porta avanti il suo impegno con la stessa passione di un tempo, affermandosi come una delle componenti musicali più longeve della regione lombarda.ella banda cittadina. Tra i suoi promotori rientravano personaggi di spicco come Giuseppe Maria Giulietti, celebre esploratore e fotografo, ma anche presidente e socio benemerito della «Società di Mutuo Soccorso». Il corpo musicale crebbe in seguito sia nel numero dei componenti sia nel merito. Negli anni ’60 si affiancò il gruppo delle “majorettes”, la cui partecipazione arricchì le sempre più frequenti esibizioni della banda per oltre 20 anni. Oggi, purtroppo, il gruppo delle “majorettes” è solo un bel ricordo, complici anche i mutamenti della società. Nonostante i momenti difficili, attualmente la Banda Cetra d’Oro di Casteggio, diretta dal maestro Paolo Nascimbene e sotto la guida esperta del presidente Renzo Guarnaschelli, porta avanti il suo impegno con la stessa passione di un tempo, affermandosi come una delle componenti musicali più longeve della regione lombarda.

Come sempre il Festival Borghi&Valli gode della partnership sempre più consolidata tra Amici della Musica di Casteggio e Agenzia CreativaMente, del prezioso contributo della Fondazione Comunitaria della Provincia di Pavia onlus, di Fondazione Cariplo e con il patrocinio di Provincia di Pavia. Il libretto ufficiale del Festival, che raggruppa come sempre “tutti i colori della musica”, viene distribuito in questi giorni in tutti gli Iat e Infopoint del pavese, piacentino e tortonese, ovvero le zone interessate dai concerti. Per informazioni visitare i siti www.festivalborghievalli.itwww.festepatroni.it e relative pagine Facebook. Oppure Amici della Musica di Casteggio (329.9861644) e Agenzia CreativaMente (ufficio stampa e pubbliche relazioni) 389.2566296, info@agenziacreativamente.it (mail per inviare anche foto e ricordi delle serate da pubblicare sui social).