ASSALTO AL BANCOMAT DELLA BCC DI LUNGAVILLA

Facebooktwittermail

Un boato nella notte, attorno alle 2. Gli abitanti di Lungavilla sono stati svegliati di soprassalto. Di fronte alla piazza della Chiesa, presso la filiale della Banca Credito Cooperativo di Lungavilla, una banda di malviventi aveva appena messo a segno un colpo, facendo saltare il bancomat. Immediato è stato l’intervento dei carabinieri, arrivati sul posto insieme alla vigilanza a cui è collegato il sistema di allarme: il loro arrivo tempestivo ha spiazzato i ladri, che così si sono dati alla fuga a bordo di un furgoncino, senza riuscire ad asportare il bancomat. La telecamera di sorveglianza esterna è stata messa fuori uso, ma per terra è stata rinvenuta una piccola bombola di gas con cui è stato innescato l’esplosivo. Alcune testimonianze raccolte sul posto hanno fatto riferimento all’utilizzo della polvere da tritolo, anche se è molto in uso la tecnica della bombola di acetilene, un tipo di gas estremamente infiammabile che si usa per le saldature dell’acciaio: il gas viene infiltrato nelle fessure del bancomat, e soprattutto nelle giuste proporzioni per far saltare solo le componenti metalliche, quindi basta farlo esplodere tramite una scintilla, a distanza. Di solito si utilizza un innesco elettrico. I danni sono ingenti e l’istituto di credito per qualche giorno rimarrà chiuso.